Da ogni viaggio tornerai diversa #iaiaintrip

Iaia De Rose-Mondiran Hotel Miami

Non ricordo, sinceramente, chi me lo disse la prima volta. Eppure quelle parole le ricordo nitidamente. “Tornerai diversa”

 

Sarà forse per questo che amo così tanto viaggiare? Sarà perché amo cambiare percorso, idea, colore di capelli?

Sarà perché ho sempre pensato che chi rimane fermo sulle proprie convinzioni sia un po’ ottuso e si perda un gran bel pezzo di vita?

Non lo so perché. So solo che sono e sempre sarò un camaleonte in continua mutazione. E questo, per me, è sicuramente un momento di grandissimo cambiamento interiore. Non mi fa paura. Ci sono passata molte volte. A dire il vero trovo tutto questo davvero elettrizzante. Anche malgrado i piccoli ultimi intoppi ( il rientro in Italia, questa volta, è stato piuttosto burrascoso e se volete saperne di più potete visitare la mia pagina Instagram QUI o la pagina Facebook QUI) che, per quanto fastidiosi, non fanno che confermarmi che anche il mio corpo mi sta lanciando dei segnali.

Iaia De Rose- Miami

Comunque… Tutto questo rientra in un disegno più ampio che già da un po’ sto realizzando nella mia testa e di cui questo viaggio era uno degli assoluti protagonisti. Ne avevo bisogno. Volevo spostarmi, volare, stupirmi, restare senza fiato. Missione compiuta!

Iaia De Rose- Mondrian Hotel Miami

 

Quello che mi lasciano addosso, questi 18 giorni fuori Italia, è la consapevolezza che io, i miei problemi, i miei dubbi, le mie paure, i miei egoismi e le mie paturnie siamo così piccoli ma così piccoli rispetto alla strabiliante bellezza che c’è appena al di là del mio piccolo orizzonte.

Una bellezza che non è fatta solo di paesaggi magnifici e commuoventi, anche se presto parleremo anche di loro, ma è fatta di scambio, di persone, di mescolanze di idee e di culture, di battiti di mani, di profumi nell’aria, di risate a squarciagola, di assoluta libertà.

Questa per me è MIAMI: prima tappa del mio viaggio. Da me assolutamente sottovalutata fino a quando l’ho incontrata.

Da Miami mi aspettavo divertimento, cocktail da bere a bordo piscina, feste e nottatacce nei locali più cool. E ho avuto tutto questo in dosi abbondanti.

Iaia De Rose Mondrian Hotel Miami

Ma, vedete, io uno spunto di riflessione da Miami non me lo aspettavo. E invece ho avuto anche questo.

Ho cominciato a pensare, il primo giorno, a bordo piscina al Mondrian Hotel a South Beach che mi ospitava ( a proposito… E’ davvero super! Giovane, trasgressivo, bellissimo, lussuosissimo e comodissimo. Lo trovate QUI) a quanti limiti ci poniamo solo perchè siamo influenzati dal nostro piccolo mondo, dalle convenzioni sociali, dal parere di quello e di quell’altro anch’essi influenzati a loro volta. Poi prendi un volo, sei dall’altra parte del mondo, e tutto cambia.

E vedi donne di tutte le forme e misure, in piscina, in strada, di giorno e di notte, in micro shorts, perfettamente agghindate e bellissime, che sventolano a destra e a manca le loro curve con orgoglio e la cellulite la decorano di glitter. Le guardavo innamorata, credetemi. Avrei voluto abbracciarle tutte. Avrei voluto dir loro “Hey, venite in Italia con me! Devo presentarvi alle ragazze che mi seguono! Dobbiamo dirgli che non vi sentite strane, che non vi vergognate! Che per voi, giustamente, tutto questo è normale! Perchè in Italia non lo è!!!”

Ma la cosa più bella di tutte sapete qual era?Che per strada, mentre una giunonica ragazza afro americana in perizoma se ne andava in giro sul suo quad con le amiche tutte altrettanto appariscenti ridendo a squarciagola, nessuno si voltava a guardarle. Nè inorridendo, nè sghignazzando neppure in qualche modo incuriosendosi. A Miami, semplicemente, tutto questo è la norma.

 

E’ la città della libertà d’espressione assoluta e io la ringrazio per avermi dato tanto quando mai me lo sarei aspettata.

Perché a Miami puoi essere chi vuoi e nessuno se ne meraviglierà. La mattina avvocato a Down Town, da visitare assolutamente, la sera ballerina al Mango su Ocean Drive. Ti sentirai dire “Enjoy!” chiunque tu sia, ovunque tu vada. Per te ci sarà sempre un sorriso.

Me ne ricorderò… Ogni volta che sentirò sguardi di giudizio su di me, ogni cosa io decida di fare, di indossare, di diventare… Me ne ricorderò perché in fondo, il mio parere, il vostro, il loro è così piccolo rispetto a tutto ciò che si può trovare ed imparare partendo. Prendendo un volo. Ed atterrando dall’altra parte del mondo.

Perché ovunque può esserci la nostra Miami.

A noi spetta solo metterci in viaggio e andare a cercarla!

Iaia De Rose-Mondiran Hotel Miami

 

 

3 Comments

  • Mariella ha detto:

    Wow Iaia. Non.vedevo l’ora di leggere le tue impressioni su questo ultimo viaggio che, a quanto leggo, ti ha lasciato tanto. Sono contenta che tu abbia fatto questo viaggio, che ti sia riposata, che tu abbia riso a più non posso il tutto condito da scenari da sogno. Sei riuscita a trasmettermi perfettamente quella meraviglia! Non vedo l’ora di leggere tutto il resto. Mi raccomando riguardati e cerca di recuperare al meglio tutte le forze. Un abbraccio!

  • Liz ha detto:

    Ciao Iaia!!! Io sono stata a Miami (e New York) lo scorso anno in viaggio di nozze e anche io sono rimasta colpita da quello che tu hai descritto così bene.. sembra quasi incredibile per noi, abituati ad essere esposti continuamente al giudizio e alle critiche altrui, un posto in cui poter essere come si vuole!!! Grazie per avermi “riportata” negli USA, che io amo tantissimo, con le tue bellissime parole e fotografie!! Un bacione enorme e augurissimi di pronta guarigione (mi hai fatto prendere un bello spavento al tuo rientro in Italia, ma sono sicura che con la tua grinta supererai tutto alla grande!!!).. un bacione, strega Liz

  • Liz ha detto:

    Ciao Iaia!!! Io sono stata a Miami (e New York) lo scorso anno in viaggio di nozze e anche io sono rimasta colpita da quello che tu hai descritto così bene.. sembra quasi incredibile per noi, abituati ad essere esposti continuamente al giudizio e alle critiche altrui, un posto in cui poter essere come si vuole!!! Grazie per avermi “riportata” negli USA, che io amo tantissimo, con le tue bellissime parole e fotografie!! Un bacione enorme e augurissimi di pronta guarigione (mi hai fatto prendere un bello spavento al tuo rientro in Italia, ma sono sicura che con la tua grinta supererai tutto alla grande!!!).. un bacione, strega Liz

Rispondi