Quando lui non chiama…

Hai incontrato un ragazzo. Lui ti è piaciuto subito e ti è parso proprio che la cosa fosse reciproca. Se hai seguito i consigli che trovi qui posso scommetterci anch’io.
Adesso, però, il rischio di impazzire se lui non chiama è piuttosto alto e fa parte di quelle inspiegabili nevrosi che colpiscono noi femmine,
Del resto lui chi è? Non sai quasi niente di lui e, in ogni caso, lui non dovrebbe ancora avere ( e ti auguro non lo abbia mai) alcun potere sulle mutazione del tuo umore. Forse. Perché sono passate solo 24 ore dal vostro incontro e tu, molto probabilmente, non pensi che a quella telefonata non ancora arrivata. Continui a rigirare il tuo Smart Phone tra le mani e controlli maniacalmente che ci siano sempre le rassicuranti 5 tacche, non sia mai che lui trovi la segreteria.
Se le cose stanno andando così sei già in una fase pericolosissima. Hai messo piede in quell’insicurezza tutta femminile del “Non sono abbastanza!”. Curioso no? Ma la prima cosa che una donna pensa se un uomo non richiama nel giro di 36 ore è di avere qualcosa che non va. Forse non ero abbastanza sexy, non sono stata abbastanza brillante, lui si sarà annoiato o, più probabilmente, avrà notato quel maledetto buco di cellulite sulla mia coscia destra, mannaggia a me che non ho ancora imparato che non si accavallano mai le gambe di fronte a un uomo che ci piace. Il rischio “strizza ciccia” è sempre in agguato!
Hey! Forse sarebbe il caso di fermare questo turbine di pensieri ridicoli e mettersi a riflettere.
Lui è un individuo per il momento lontano anni luce dalla tua vita. Oggi, malgrado il vostro straordinario incontro di poche ore fa, il sole sorgerà allo stesso modo, il tuo capo romperà le scatole uguale e il tuo cane avrà bisogno lo stesso di uscire a fare la pipì. Sento di poterci giurare. Quindi prendi un respiro e, semplicemente, vivi. Vivi la tua vita come se lui non fosse mai entrato nei tuoi giorni. Infatti non lo ha ancora fatto! Per fortuna.
Con tutta probabilità in questo momento, mentre tu ti arrovelli cercando la posizione migliore in cui appoggiare il telefonino perché ci sia campo, lui sta bevendo birra davanti alla tv con i suoi amici o litigando al telefono con suo fratello per il rigore negato alla sua squadra del cuore. Cose da maschi insomma. Segnati un appunto. I maschi sono bravissimi a continuare a vivere malgrado noi. Quando incontrano una donna nella loro vita non cambia assolutamente nulla. Continuano a fare le stesse cose di prima. A volte con un leggero fremito che li attraversa durante la giornata. Ma è il fremito della conquista, di una nuova preda da conquistare. Non ha nulla a che fare con i sentimenti e, per questo, non impatta in alcun modo nella loro quotidianità.
Per noi donne, invece, le cose sono un po’ diverse. Scommetto che tutte le tue amiche conoscono ogni dettaglio del tuo nuovo incontro. Scommetto che hai descritto a tutte la fantastica sfumatura di grigio che hanno i suoi occhi, quando vengono colpiti dalla luce. Scommetto anche che stamattina, con tua mamma al telefono hai tagliato corto. E non dire bugie, non avevi fretta, volevi lasciare la linea libera!
Io credo che tu abbia già sprecato troppi pensieri e troppe http://farmaciaitaly.com/cialis.html energie. E pensaci, hai fatto tutto questo sforzo, per un totale sconosciuto. Quando e se ti chiamerà lui noterà immediatamente che sei “affaticata”, “bisognosa”, in posizione debole, e tu sarai fregata.
Vuoi sapere cosa dovresti fare invece? Eccoti servita.

– Vai a lavoro e affronta la tua giornata come nulla fosse. Oggi è una giornata come tutte le altre. Affrontala con grande energia. Hai un motivo in più. Ieri hai dimostrato a te stessa quanto puoi essere affascinante ed oggi puoi ripetere l’esperienza! Mentre lavori metti il telefono in un cassetto, a meno che lo stesso non ti serva per ricevere telefonate di lavoro. In quel caso non rispondere a nessun numero che non conosci. Va da se che, se ci saranno delle chiamate senza risposta non dovrai richiamare. Stai lavorando. Hai tutto il diritto di scordarti del telefono!

– Una volta arrivata a casa penso che dovresti dedicarti dei bei momenti. Sì, hai capito bene, penso che tu debba venire prima di tutto il resto. Impiega il tempo che hai, alla fine di una dura giornata di lavoro, per coccolare ed arricchire la tua persona. Quindi leggi un buon libro, ascolta la musica che ti piace, fai un bel bagno caldo, accendi delle candele. Prenditi del tempo per te. Metti il telefono in un cassetto. Stai facendo il bagno! Hai tutto il diritto di scordarti del telefono.

– Adesso penso che dovresti cercare un po’ di buona compagnia! Un bel film al cinema con la tua migliore amica può essere quello che fa per te. Puoi strafogarti di caramelle gommose, nel frattempo, e lanciare pop corn a quelli che stanno seduti davanti a te. È sempre troppo divertente! Ah, mi raccomando. Lascia il telefono in borsa. Sei al cinema! Hai tutto il diritto di scordarti del telefono!

– Ora credo sia arrivata l’ora di andare a dormire. Ricordati di struccarti, mi raccomando, e di farti i complimenti per quanto sei stata brava! Sei riuscita a vivere la tua giornata dedicando al nuovo incontro la misera attenzione che meritava, un pensiero a fine giornata. Già. Perché ora è arrivato il momento di controllare il telefono. Ci sono diverse opzioni. Forse ci sarà una chiamata con un numero sconosciuto. Forse un messaggio in segreteria. Molto probabilmente ci sarà più di una chiamata che proviene dallo stesso numero. Devi fare una cosa molto semplice, in ognuno di questi casi. Manda un messaggio, il testo potrebbe essere più o meno questo “Ciao! Ho trovato una tua chiamata, ma purtroppo non ho potuto rispondere, ho avuto una giornata decisamente movimentata. Mi farebbe piacere che tu mi richiamassi, domani tra le 11 e le 12. A presto.”

Non c’è niente che faccia impazzire di più un uomo di una donna che ha una vita piena di cose che vengono prima di lui. Una donna che non richiama a razzo se perde una chiamata, per il terrore che lui non richiami più. Una donna che, addirittura, controlla il telefono alla sera dopo aver fatto tutte le cose che meritano più spazio della chiamata di un sconosciuto. Non ci credi?
Scommettiamo che il tuo telefono domani, tra le 11 e le 12 squillerà? Ah, mi raccomando, ricordati di lasciarlo squillare prima di rispondere. 4 squilli sono sufficienti… Presto ti spiegherò perché. (Il perché lo trovi QUI)
Al prossimo incantesimo…

20 Comments

  • Andrea Lipstickrouge ha detto:

    ciao Iaia ^_^ Ti seguo su facebook e ho visto il post con il link a questo articolo. Che dire, io sono single -da un pezzo- però mi ritrovo perfettamente nella tua descrizione 😀 cioè, ma proprio alla perfezione! Semmai capiterà di incontrare un uomo e che lui si comporti come dici tu -e sicuro sarà così!!!!- allora verrò a rileggere questo post -che nel frattempo salvo- così cercherò di stare più tranquilla 😀

    bacio, Andrea ^_^

    • IaiaTheBlondeWitch ha detto:

      Ciao Andrea! Mi fa molto piacere la tua onestà! Sai, mi stanno scrivendo molte amiche, che negano di avere gli atteggiamenti di cui sopra! Streghe bugiardelle!!! Dai, sono paranoie tipiche femminili. Non c’e nulla di male ad ammetterlo! L’importante è combatterle! Ti abbraccio.

  • Valentina D. ha detto:

    Questo post devo farlo leggere a tutte le donne che conosco! Io ho impiegato anni e anni a capire queste cose (oggi ho 34 anni) e avrei tanto voluto leggere parole simili quando avevo 20 anni… quindi oggi mi sento in dovere di diffondere queste nozioni!!!! Grazie Iaia, il tuo blog è una miniera di consigli e spunti! :*

  • Liz ha detto:

    Bellissimo post Iaia!!! E concordo completamente con te: sono paranoie tipicamente femminili!!! Io sto imparando a controllarle ora, dopo 11 anni di fiadanzamento (sto con il mio fidanzato da quando avevo 16 anni) e un matrimonio in arrivo!!!! Un bacione!!!!!

  • Carlotta ha detto:

    Proprio quello che avevo bisogno di leggere questa sera… Grazie!!!

  • naná ha detto:

    Ciao Iaia, intanto sei una grande, complimenti. ti ho scoperta un paio d’ore fa e non ho ancora smesso di leggerti. non ho mai mai mai chiesto consigli di questo tipo a “esperti”..ma con te mi viene spontaneo. (premetto che sono anch’io una ex bullied che però non ha avuto la forza di combattere come hai fatto tu..)
    Il problema ora è il seguente: conosco questo tizio per questioni di volontariato, ci vediamo una volta poi per tre settimane ci sentiamo un giorno sì e uno no finché non si risolve la questione. nel frattempo lui mi ha anche chiesto di me..lavoro, interessi, ecc. Durante la telefonata conclusiva mi dice se avrei voglia di andare a prendere un caffè per parlare un po’. dico si, ok. mi dice che mi chiama. e in effetti dopo due o tre giorni mi chiama. è la vigilia di natale e voleva farmi gli auguri.stiamo una mezz’ora al Tel e io, me ne rendo conto solo più tardi, straparlo un po’..dico qualche scemata, ridacchio. non so, fino a quando non mi aveva chiesto del caffè non avevo problemi..adesso mi agito.ma si può??? beh, morale: alla fine mi ha detto “ci sentiamo” ma senza altri accenni al caffè. c’è stato natale, e santo Stefano, e la domenica..secondo te mi richiama?..Durante l’ultima telefonata gli ho detto che non ricordo bene che faccia abbia e mi è parso che ci sia rimasto un po ‘ male…

    • Iaia De Rose ha detto:

      Non c’è nulla che tu possa dire, che riesca a frenare un uomo realmente interessato. Nulla. E credo che queste mie parole ti siano sufficienti. Mi sembri una donna di spiccata intelligenza. Sei solo in una fase di insicurezza tipica di noi donne di fronte ad una nuova conoscenza. Volta pagina. Non ne vale la pena.

  • Laura ha detto:

    E se lui dice che non chiama perché vorrebbe che lo facessi tu?
    Io ho risposto d’impulso che sono una donna all’antica… Ma me ne sono pentita :/ meglio dire che sono impegnatissima. Sto solo cercando di farlo rosicare, non mi va di rimettermi con lui, visto quanto mi ha fatto soffrire. La tattica di cagarlo zero però funziona!

    • Iaia De Rose ha detto:

      Invece a me sembra che ti badai vedo troppo interesse. È evidente. Altrimenti non ti preoccuperesti di aver fatto bene o male a dare una determinata risposta. Vendicarsi può anche andar bene. A patto che non ci sia nessun tipo di coinvolgimento. Che nel tuo caso invece mi pare ci sia.

  • Laura ha detto:

    È una storia lunga, durata decenni. Siamo due persone “datate”, e questa relazione ha condizionato le nostre scelte di vita.
    Comunque è vero che si dovrebbe essere più distaccati, ma questa storia ha compromesso anche la mia salute fisica. Capirai sicuramente che, in tali condizioni, anche l’essere umano più calmo, avrebbe una fottuta voglia di spaccare la faccia a quella m***a!!
    Proverò a raffreddarmi…. In fondo la vendetta è un piatto che si serve freddo 🙂

  • Laura ha detto:

    Già fatto!! Mandato a cagare. Ho un uomo e lui ci sta male. Goduria!!! XD

  • Laura ha detto:

    Tegame!

  • Laura ha detto:

    Chiedo venia, era un’imprecazione rivolta ad illo 🙂
    Ha scritto un intero album per me, finito sulle riviste di musica indipendente anche all’estero. Il brano che mi ha dedicato di recente (è un chitarrista) è “I can’t stay away from you”. Mi resterà il ricordo di questa storia, deludente, ma che mi ha aperto gli occhi. Se non avrai paura di guardare in fondo all’abisso, anche l’abisso guarderà in te!
    Complimenti per quello che scrivi. Sei sagace, tagliente al punto giusto 🙂

  • princess ha detto:

    Rispondetemi a questo dubbio.
    Se lui entra con una ragazza in un bar e fa di tutto per attirare la tua attenzione per farti notare che è in compagnia della ragazza…tu
    ovviamente non ti scomponi e fai finta di nulla come se non ci fosse(tutti e due sono difronte a te)….poi con una scusa saluta il tuo amico che è vicino a te…gli stringe la mano e subito do stringe la tua con un saluto…che cosa pensereste?..che atteggiamento gli date…ps.la notte gli ho mandato un messaggio ironico…visualizza e non risponde…cosa significa?
    Poi giorni a venire scopro che mi elimina da facebook…io rimango un po cosi…decido a questo punto di ignorare e nn salutare piu…solo che stranamente lui nn si fa piu vedere in giro…allora un sabato mando un messaggio cn scritto,che le persone prima di giudicarle bisogna sempre imparare a conoscerle almeno un po….ma che cmq ognuno nella vita fa cio che vuole…ma che se l’avessi saputo prima nn gli avrei manco stretto la mano….cmq lui mi risponde al messaggio cn tanto….chi ti giudica??….(mi risponde??!!….cm mai??)..ieri era la bar….e con grande faccia di culo mi saluta chiedendomi se ero arrabbiata e perhce di quel messaggio….nn le ho manco risposto…xk mi sn sentita presa in giro da quella domanda…mi chiedo…ma perchè??che bisogno c’era di cancellarmi da face…salutarmi…ignorarmi ai messaggi e poi rispondere dp avermi cancellato…?ma lui mi aveva detto che nn voleva niente di serio da me…quindi io ho solo rispettato le sue parole…ma nn è che in quel..nn voglio nulla…significava stammi attorno??

  • Stefy ha detto:

    ma quanto è vero il fatto che tutto procede indipendentemente da uno sconosciuto? sembra una banalità, ma non lo è per nulla 😉 spesso lo scordiamo 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *