La Saint Tropez più cool? Eccola!

Che amo Saint Tropez ve lo avevo già raccontato nel post, che trovate QUI. A distanza di un anno esatto ci sono tornata. E lei era lì ad aspettarmi. Bellissima e selvaggia, viziata e lussuosa come la ricordavo.

Saint Tropez- Club 55

Amo Saint Tropez con il suo centro storico sul mare, con i pescatori nel porto accanto agli yacht, con le star in vacanza e le ragazze nude in spiaggia, col pesce crudo e la Tarte Tropezienne, con lo champagne e i sandali intrecciati.

Vorrei che imparaste ad amarla anche voi, quanto la amo io sarei felice se prossimamente decideste di trascorrere qualche giorno tra le sue braccia.

Saint Tropez – Hotel La Bastide du Port

Proprio per questo vi racconterò questo mio viaggio e vi racconterò di me e di lei, dei suoi angoli che amo di più.

Sono stata ospite dell’ Hotel La Bastide du Port, deliziosa soluzione in riva al mare a due passi dal centro di Saint Tropez. I proprietari e lo staff mi hanno viziata con modi davvero impeccabili e tanta gradita gentilezza. Fare la Blogger è bello anche per questo, poter diffondere e dare un po’ di lustro ai modi cortesi di chi mi ospita per me è una piccola missione.  

Ogni mattina, nel delizioso giardinetto interno,  una speciale colazione mi attendeva: croissant, confetture, formaggi francesi, pane e burro e ottimi dolci e biscotti francesi.

Poi dritta in spiaggia a godermi il sole e l’aria salmastra, il vento fresco e quel relax assoluto che per me si vive solo in riva al mare.

Saint Tropez – Club 55

La spiaggia di Papelonne è famosa in tutto il mondo. 9 km di sabbia bianca e acqua cristallina su cui risiedono i più importanti e lussuosi stabilimenti balneari di fianco alle spiagge libere e naturiste. 

Da non perdere Les Palmiers Beach Club e Kon Tiki ma la mia spiaggia preferita sarà sempre Le Club 55

Saint Tropez – Club 55

Saint Tropez – Club 55

  

Saint Tropez – Club 55

È qui che si respira l’aria della vera Saint Tropez. È qui che anche le Star scelgono di sdraiarsi sui “matelas” azzurri che appoggiano direttamente sulla sabbia sfiorata dalle onde. Proprio una particolare sfumatura d’azzurro caratterizza tutti gli allestimenti di questo stabilimento dal fascino unico ed assoluto. Le strutture in legno chiaro, così come le enormi tavolate e le panche, decorate da drappi di stoffa provenzale e decorative tovaglie di cotone fragrante. Cesti di posate e biancheria pendono dai rami degli alberi e agli ospiti vengono serviti enormi panieri di verdura cruda che si mangia intingendola in delicate salse ed olio extravergine d’oliva. 

Saint Tropez – Club 55

Saint Tropez – Club 55

  

Saint Tropez – Club 55

Saint Tropez – Club 55

Saint Tropez – Club 55

  

Saint Tropez – Club 55


Impossibile, però, resistere al Nikki Beach, il Club più lussuoso e folle di Saint Tropez. Una distesa infinita di comodissimi lettini bianchi, un’immensa piscina, champagne a fiumi e una cucina di livello veramente elevato. 

Saint Tropez – Nikki Beach


 

 

Di Domenica servono il loro http://www.9010.it/viagra.html straordinario Brunch. Dire Brunch è un po’ riduttivo visto che si trova dal sushi preparato sul momento al pollo arrosto, dai primi piatti italiani ai Cup Cakes passando per tutta la pasticceria francese. Potevo non provarlo?

Saint Tropez – Nikki Beach

Saint Tropez – Nikki Beach

Saint Tropez – Nikki Beach

Saint Tropez – Nikki Beach

Dopo la spiaggia una bella passeggiata sul porto e un aperitivo da Senequier, vero punto di ritrovo di chi scende dagli yacht per gustare un cocktail fronte mare. 

Saint Tropez

  

Saint Tropez

Lo shopping a Saint Tropez soddisfa tutti i gusti e propone tutti i più grandi brand di moda che si affacciano sulle vie del centro, ma io adoro le bottegucce sul porto nelle quali ho fatto scorta di capi in stile, sandali, espadrillas e graziosissima oggettistica per la casa. Tra i miei indirizzi del cuore, per scovare vere e proprie chicche, L’Adress e Swan’s ma quest’anno ho scoperto Trinity e non ho proprio saputo resistere alle sue proposte originali e glamour. 

Saint Tropez

Saint Tropez

 

Adoro la cucina francese e, la sera, mi sono fatta coccolare da mio marito a L’Escale con una cena a base di pesce crudo e dolci incredibili.

Saint Tropez – L’Escale

Ma ho letteralmente adorato Le Girelier, affascinante ristorante sul porto che mi ha servito dei gamberoni al carry davvero ottimi. 

Saint Tropez – Le Girelier

Saint Tropez – Le Girelier

  

Ma, come sapete, adoro anche la cucina Fusion e gli ambienti molto sopra le righe. Proprio per questo ho voluto trascorrere una serata alla modaiolissima Brasserie des Art, ambiente molto raffinato amato dai vip dove viene proposto un mix di pietanze esotiche e tipica cucina francesca innaffiata da ottimo champagne e dove, da una certa ora in poi, si balla sui tavoli…

Saint Tropez – Brasserie des Art

Da non perdere i loro Dim Sum. Davvero pazzeschi!

Le mie serate non potevano poi concludersi che a Les Caves du Roy, storico locale notturno dove anche le Star fanno la fila e dove si vedono davvero cose folli di cui eviterò di fare menzione perché non penso mi credereste… Potrete vederle. Vi basterà mettervi in fila e augurarvi che l’enorme buttafuori vi faccia entrare. Nel caso fate come ho fatto io. Se siete bionde scioglietevi i capelli. La chioma dorata è un ottimo “salta fila”, da sempre e per sempre. 

Saint Tropez – Les Caves du Roy

Una passeggiata sul porto, poi, a notte fonda. Le luci che danzano sulla superficie dell’acqua, i profumi di sale e di sogni,  l’aria calda come glassa… La pace che culla i pensieri.

Saint Tropez

 

Saint Tropez

Io non lo so perché si viaggia. Forse per scappare, forse per ritrovarsi. Forse per abbandonare qualcosa e sperimentare altro. Forse semplicemente per fare pace con se stessi. Non so perché si viaggia.

Ma so perché io amo viaggiare.

Amo viaggiare perché io oggi non ho più paura.

-Buon viaggio- lasciare tutto indietro e andare- partire per ricominciare – 

C.Cremonini

 

Saint Tropez – Club 55

 

Al prossimo incantesimo… 

   

7 Comments

  • nicoletta ha detto:

    sono stata diverse volte a saint tropez e devo dire che hai ragione,è davvero magica. spero di poterci tornare presto e provare qualuno dei locali ch consigli dove non sono ancora andata. baci

  • Mariella ha detto:

    Cara Iaia, come racconti i luoghi te non li racconta nessuno…e fai venire a una paurosa come me una gran voglia di muovermi e scoprire cose nuove…e di questo ti ringrazio tantissimo!!! Non so se mai avrò la fortuna di andare a Saint-Tropez, ma ti posso dire che è entrata a far parte dei luoghi che vorrei visitare!!! Grazie mille!!! Un abbraccio!!! 🙂

    • Iaia De Rose ha detto:

      Ma grazie! Davvero… Perché in fondo questa è proprio la cosa che mi rende più felice: raccontarvi favole che vi facciano sognare! A presto, se vorrai…

  • Liz ha detto:

    Iaia grazie di questo bellissimo ritratto di Saint Tropez che hai fatto per noi!!! io sono stata a Cannes e mi è piaciuta moltissimo.. ma dalla tua descrizione Saint Tropez sembra un posto un po’ magico.. da visitare assolutamente! Grazie di cuore, un bacione!

  • Stella ha detto:

    Amo questo blog!!ogni volta sei una vera scoperta.. Questa tua vacanza è stata meravigliosa.. Vorrei chiederti un consiglio..io potrò prendere le ferie verso ottobre/novembre per circa 12 giorni.. Mi da un consiglio per il mio prossimo viaggio?( gli Stati Uniti li ho girati un po’ tutti).. Un abbraccio cara Iaia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *