Il workout mi sta cambiando

Già. Sto cambiando. Al punto che non so più chi sono.

Ok ok… Non pensate che sia improvvisamente diventata bipolare (anche se devo ammettere che, qualche volta nella vita, avrei voluto esserlo per spaccare la faccia a qualcuno sotto possessione del mio alter ego cattivo).

Intendo dire che, con un moto di coraggio ed anche un po’ d’incoscienza, decidendo un giorno di cominciare ad allenarmi ho messo in atto la trasformazione di me stessa che attendevo da tempo.

È prima di tutto una trasformazione mentale.

Sono sempre stata pigra, ve l’ho raccontato molte volte. Ma di una pigrizia che definirei PATOLOGICA e che, dopo essermi a lungo autoanalizzata, ho scoperto non essere altro che una scusa per non mettermi in gioco.

“Non ne ho voglia” “Sono stanca” in realtà erano modi di mascherare dei sonori “Non so se sono capace” “HO PAURA”

Parliamo di sport. Quando ero piccola ero una ragazzina sovrappeso, bruttina, bullizzata.

Se non avete letto la mia storia la trovate QUI

Lo sport ed anche semplicemente le ore di educazione fisica per me erano una vera agonia. Ricordo ore interminabili ad inseguire palloni che nessuno mi passava mai. Pensate ad una bambina con la grazia di un’elefantessa. Immaginate le risate. Le prese in giro.

Capirete che per me è stato semplice, molto presto, dire un sonoro ADDIO al movimento per entrare in confidenza, invece, con libri, penne, quaderni, lettura e scrittura. Un modo semplice per sfuggire ad una realtà che non mi piaceva.

Ed anche se, negli anni, sono cambiata, lo sport a me non è proprio mai piaciuto. Si suda, si puzza e se i movimenti non ti vengono bene sembri una cretina. Io odio sembrare un’impedita.

Il motivo ci vuole poco a capirlo, no? La ragazzina grassa è sempre dentro di me e io la difendo ancora.

Eppure…  Ad un certo punto della mia vita ho capito che, per colpa della mia pigrizia cronica, avevo perso tante occasioni.

Quanti NO detti per paura, nascosti da un “sono stanca”, quando invece avevo solo il terrore di essere guardata, giudicata…

Non si direbbe, vero? Sono una comunicatrice, lavoro con la mia immagine! E invece è proprio così.

Perciò non c’è voluto molto a capire come dovevo abbattere la parete che ancora mi separava dalla persona che volevo essere.
Era necessario sconfiggere la mia pigrizia una volta per tutte e nel modo più “violento”

Eh http://farmaciainitalia.com già, ragazze. Perché se “odi” muoverti all’inizio quella che ti fai per costringerti ad allenarti è una vera e propria violenza.

Eppure l’ho fatto. Sono entrata nel mondo del Workout.

All’inizio ansimavo, mi maledivo, mi tremavano le gambe, cadevo. E qualche volta, allenandomi all’alba o la sera dopo una terribile giornata di lavoro, ho anche pianto. Eccome.

In effetti mi stavo facendo la guerra, obbligandomi a fare qualcosa che pareva essere contro la mia “genetica”

Bene… Sapete cos’ho scoperto?

Non è vero che sono nata pigra, la sono diventata.

Non è vero che sono “debole”. Mi sono convinta di esserlo.

Ed anche se probabilmente non sarò mai un’atleta, posso assicurarvi che oggi, dopo 2 mesi e mezzo di allenamento “Me la cavo alla grande”

Faccio le scale correndo, senza fiatone.

Mi sveglio piena di energia.

Non sento più la stanchezza.

E… Ogni giorno, tenetevi forte, non vedo l’ora di allenarmi!
Ah… Ho da dire un’altra cosa sulla genetica.

Forse e dico forse, con la forza di volontà e l’impegno, si modifica anche ciò che crediamo appartenerci al livello profondo del nostro dna.

“Io sono la tipica donna clessidra” ho sempre detto.

Beh… Oggi non ne sono più tanto convinta.

Giudicate voi.

 
Dalla prima alla seconda immagine sono trascorsi due mesi e mezzo.

La foto non è modificata. Siete libere di non crederci. Anche io faccio fatica a crederci.


Ho perso solo due kg, di puro grasso. Ho aumentato la massa magra e gambe e addome sono sodi come non li avevo mai avuti.

Prima di svelarvi che allenamenti ho fatto vi invito ad iscrivervi al gruppo Facebook di fitness al quale mi appoggio io.

Lo trovate—–> QUI

Non intraprendete nessun allenamento senza prima esservi confrontate con chi ne sa più di voi.

Sul gruppo trovate tante persone che possono consigliarvi e tutti gli allenamenti che ho seguito… E molti altri!!!

Io ho cominciato con BEGINNERS SHRED di Jillian Micheal, un programma per principianti che dura 30 giorni.

Il prima e dopo un mese di allenamento è QUI

Ho continuato poi con un mese in cui ho alternato Impacto Training di Fabio Inka a Skalpel di Ewa Chodakowskaewa

Mi alleno dal Lunedì al Sabato, la Domenica riposo e mi godo una cena da urlo.

Insomma… Io ce la sto facendo e, ancora una volta, mi sto trasformando nella migliore versione di me stessa.

E tu? Cosa aspetti a cominciare?

Al prossimo incantesimo…

 

9 Comments

  • Liz ha detto:

    Bravissima Iaia!!! Sei proprio l’esempio tangibile che “volere è potere”!!! Sei grande, un bacione!

  • Andreea ha detto:

    Che cambiamento!!! Brava..mi hai convinta a iniziare skalpel!! hahah :))

  • Irene ha detto:

    Ho deciso di iniziare a migliorarmi e a volermi più bene subito dopo aver ottenuto il lavoro che desideravo (ti avevo scritto a riguardo, a proposito grazie ancora <3), ho iniziato a frequentare la palestra e da quando hai suggerito il gruppo nel tuo post di qualche settimana fa ho iniziato beginner shred, ora sono al secondo livello e lo sto amando! E sto amando anche i risultati che sto ottenendo… pazzeschi! E soprattutto non credevo di essere capace di seguire Jillian, la primissima volta ho detto "vabbè dai magari continuo con la palestra", ma poi il giorno dopo volevo dimostrare qualcosa a me stessa, quindi ho tenuto duro e ora sono felicissima! I tuoi consigli sono sempre top!

  • Stella ha detto:

    Foto sorprendenti.. ma quella con Giorgio mi fa troppa tenerezza.. lo amo .. un bacio a te e a lui!

  • Iryna ha detto:

    Ciao Iaia. Ho iniziato (finalmente) begginer…. Sapevo di essere divanaia ma non pensavo che sono così grave! Grazie.
    Tra pochi giorni compio 40 anni. E ho deciso di farmi un regalo…ho deciso di regalarmi la migliore versione di me! È arrivato il momento! Nulla mi impedisce. Mia figlia è già grande, sta con suo fidanzato;da taaanto tempo sono sola…quindi libertà assoluta! Finalmente ho capito, ma sopratutto, ho acetato che la mia solitudine è la mia libertà, è un dono. Anche se ha un prezzo…
    Grazie di cuore Iaia

    • Iaia De Rose ha detto:

      È vero. Spesso la solitudine è un grande dono. E chissà che quando ti sarai riscoperta tu non metta fine in qualche modo anche a questa solitudine. Metti in atto la tua magia! Forza!

  • Sabri ha detto:

    Ciao iaia, complimenti davvero!! anche io non sono nata pigra, ma lo sono diventata in questi ultimi 2 anni..prima di rimanere incinta lavoravo, facevo sport e mi sentivo bene. Adesso che ho la bimba e ho perso il lavoro, non riesco a trovare la forza per rimettermi in forma, eppure il volere c’è mi manca il potere!

  • Betty ha detto:

    I miei complimenti, Iaia!! Davvero ottimi risultati. La tenacia paga sempre. Io amo lo sport e ne sono una fitnessaddict. Purtoppo in queste settimane sono ferma perchè ho un problemino articolare…ma non appena risolvo, mi alleno fino a svenire perchè oltre al sudore mi escono i problemi che un pò mi assillano. So che non si chiede mai…puoi anche non rispondere…ma quanto sei alta e quanto pesi. Un bacio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *