Il primo appuntamento: stregalo… E fallo pagare!

Ed eccoci qui. Ci troviamo ad affrontare il primo appuntamento con lui, proprio lui, quello che ci piace. Se ci piace davvero, e parecchio, questo primo appuntamento sarà preceduto da una serie di inutili ansie e paturnie. QUI abbiamo visto come cercare di tenere a bada tutte queste ossessioni femminili che non fanno altro che renderci insicure ma, siccome conosco le mie streghe, e leggo con interesse le vostre missive nelle quali mi chiedete consigli, so che arriverete comunque alle 20.30 della sera prescelta con un’ansia che neanche Venditti in “Notte prima degli esami”.

Per questo c’è bisogno delle mie infallibili 10 regole per il primo appuntamento .
Regole temute da ogni uomo sulla faccia di questo pianeta, regole che faranno rotolare ai vostri piedi qualunque latin lover e poi lo faranno miagolare come un gattino in cerca delle vostre attenzioni. Non ci credete? Come sempre…Provare per credere!

1) VESTITI SEMPLICE. Una mise sexy al primo appuntamento sará un autogol micidiale. Capirà che sei un’insicura, che stai cercando di colpirlo giocandoti tutte le carte. Vestiti come ti vesti sempre. Niente di più, niente di meno. Una camicetta, i tuoi jeans preferiti e magari una giacchina da sera. Tacchi alti, of course, perché ti danno potere. Non mostrare nulla, neanche un cm di pelle. Lascia che immagini. Questo è il momento di cuocerlo a puntino. E se vuoi veramente tenerlo sul palmo della tua mano devi essere abile a governare la sua immaginazione e portarla dove vuoi. Ah… Lega i capelli. Tra poco scoprirai perché.
Truccati poco. Pochissimo. Truccati come ti trucchi quando vai a prendere un aperitivo con una collega. Ma non dimenticare il rossetto rosso. Non può mancare al primo appuntamento! Dichiara la tua femminilità, ti da un aspetto curato e dice “Non ti avvicinare troppo!” Gli uomini temono il rossetto rosso. Un po’ perché normalmente lo indossano le donne sicure di se e poi, banalmente, perché sporca. Ci penserà bene prima di baciarti! E questo è solo un bene. Dovrai tenerlo a distanza. Più che puoi.

2) FATTI VENIRE A PRENDERE. Nessuna donna di buon senso dovrebbe accettare di uscire con un uomo che non si offra di andare a prenderla. Frasi come “Ci vediamo la!” “Ti aspetto li!” “Ti faccio uno squillo!” “Ci sentiamo in giornata!” pronunciate da un uomo sono tutte spie di scarso interesse che dovrebbero farti immediatamente desistere dall’intento di una prima uscita insieme. Risparmia tempo! Quando ad un uomo piace una donna si ritorna al corteggiamento tradizionale. È così. Sempre. E vale per tutti gli uomini. Non è vero che gli uomini non sono più galanti! Gli uomini sono galanti con le donne che destano il loro interesse. Se gli piaci, verrà a prenderti.
Stai attenta a cosa fa quando arriva sotto casa. Se scende dalla macchina e ti citofona è un +. Se ti fa uno squillo sul telefonino è un bel —-!

3) FAI QUALCOSA FINO AD UN ATTIMO PRIMA. Chiama a raccolta tutte le tue amiche e stai con loro fino a quando lui arriverà sotto casa. Oppure fingi di arrivare da un appuntamento con un amico che aveva proprio bisogno di un tuo consiglio. “Sì, proprio questa sera. Che c’è di strano?” In realtà per lui di strano ci sarà molto. La cosa lo spiazzerà. Gli uomini sono abituati a donne che stanno in casa ad imbellettarsi per le sei ore precedenti ad un primo appuntamento. Il fatto che tu appaia indaffarata dalle tue normali attività e così rilassata da arrivare sotto casa senza neanche passare ad incipriarti il naso, segnerà il primo punto a tuo favore. Si renderà conto immediatamente di non essere riuscito a diventare il centro della tua giornata e da questo momento si darà da fare per diventarlo. Perché? Perché nessun uomo sopporta arrivare dopo qualcos altro. È una grande verità di cui parleremo presto.

4) NON PARLARE TROPPO. ASCOLTA MOLTO. Quando sali in auto, non sommergerlo di parole. Non raccontargli la tua giornata, ne tantomeno i tuoi problemi sul lavoro. Salutalo con un bel sorriso, rilassati e mettiti in ascolto. Fatti raccontare dove andrete e perché ha deciso di portarti proprio li. Da questo capirai molte cose di lui. Magari ha scelto la sua pizzeria preferita per farti assaggiare la pizza più buona della città, o forse un etnico perché durante il vostro primo incontro ti sei lasciata scappare il tuo amore per le spezie. Lascia che si scopra. Fagli fare l’uomo. Tu, semplicemente, fatti trasportare ma senza mai perdere il controllo.

5) ORDINA QUELLO CHE TI PIACE. Arrivati al ristorante molto probabilmente lui ti chiederà cosa vuoi mangiare. Dimentica frasi come “Fai tu!” “Mi piace tutto!” “Non saprei!” Forse tu pensi di risultare educata, lui invece penserà che vuoi compiacerlo o, peggio, che non hai personalità. Queste frasi sono spesso dette da donne che non sono abituate agli inviti a cena da parte degli uomini e che, quindi, quando capita loro un’occasione fanno di tutto per apparire disponibili. Mostrarti d’accordo con le sue scelte non è un’idea http://farmaciainitalia.com/viagra.html intelligente! Pensa piuttosto a compiacere te stessa scegliendo un piatto che ti piace davvero. Il tuo entusiasmo e la tua decisione gli piaceranno. E poi gli uomini adorano le donne che mangiano con gusto! La dieta puoi cominciarla domani! Ora, semplicemente, mangia!!!

6) BEVI POCO. Un bicchiere di vino non ha mai ucciso nessuno ed, anzi, potrebbe servirti a tenere a bada la tensione. Ma poi fermati. Resta lucida. Attenta. Partecipa alla conversazione con classe. Non c’è niente di più grottesco di una donna completamente brilla che cerchi di sedurre con fare lascivo il cavaliere di una sera. Non funziona. Fallirai miseramente e non vorrà vederti mai più.

7) DIVERTITI. Dal momento in cui avrete ordinato il cibo comincerà il divertimento. Esattamente, perché dovrai pensare solo a divertirti. Rilassati, ascolta quello che ha da dirti, ridi delle sue battute (ma solo se ti fanno ridere) non assaggiare il cibo dal suo piatto, mai è poi mai. Evita atteggiamenti troppo confidenziali ma fagli capire che sei interessata a quello che ha da dire. Tieni però a portata di mano un piano B. Se ti annoi, se fa il cafone, se ti senti in imbarazzo, se dice cose che non gradisci trova una scusa e vai via. Inventa un mal di testa, fingi di aver ricevuto una telefonata e poi, semplicemente, vai via. Non ha nessun senso sopportare una serata in cui ti senti a disagio. E se davvero gli interessi capirà subito di avere a che fare con una tosta e vorrà rimediare al più presto al fatto di averti provocata. (Sì. Gli uomini spesso ci provocano. Presto vedremo perché è come dobbiamo difenderci.)

8) NON PARLARE DEGLI EX. Gli ex non esistono. E se esistono stanno su un pianeta diverso da quello su cui state cenando. Parlare del tuo ex (bene o male poco cambia) e raccontargli le tue vicissitudini amorose segnerà un punto a tuo sfavore. Primo perché nessun uomo vuole essere trattato come uno psicologo. Secondo perché se gli parli di un ex stai già dando per scontato che questo sia un appuntamento romantico. Sembrerai una disperata. Evita. Allo stesso modo se lui dovesse tirare fuori l’argomento ex tu sbadiglia, guarda l orologio, fatti portare il menù. Fai capire che il discorso non ti interessa spostando l’attenzione su altro “Quindi, mi dicevi di quel viaggio che hai fatto in Cina?”
Ugualmente evita qualsiasi allusione alle parole “futuro”, “progetti”, “direzione”, “matrimonio”, “figli” a meno che tu non sia in realtà un procuratore atletico e non voglia testare le sue capacità di velocista nella nuova disciplina “Mille metri di slalom tra tavoli di ristorante”.

9) FALLO PAGARE. Ad un certo punto, quando avrete finito di mangiare e starete sorseggiando il caffè, chiedi di andare in bagno. Se è un buon cavaliere a questo punto lui penserà a pagare il conto senza che a te tocchi l’imbarazzo di assistere alla scena. Risparmiatemi, vi prego, tutti quei discorsi sulle pari opportunità e l’indipendenza e il femminismo e tutte quelle robe li che con l’argomento uomini non c’azzeccano niente e se c’azzeccano ci rovinano e basta. Se a un uomo piaci, vorrà pagare il conto. Indiscutibilemente.
Diffida degli uomini che si fanno portare il conto al tavolo, è un gesto davvero cafone e, se dovesse farlo, non sfiorare minimamente la borsa. La borsa per te non esiste. Anzi, dovresti lasciare il portafogli a casa. Senza se e senza ma, e senza alcuna eccezione. Deve pagare lui. Perché? Perché è lui che ti ha invitata, è lui che sta corteggiando te e quindi spetta a lui pagare. Tu ricambierai presto ma mai e dico mai proponendo di smezzare il conto o di pagare anche per lui. Non sei una sua amica. Non sei un suo collega. Sei la preda. E questo è il momento in cui deve dare il meglio di se. Tu non devi fare assolutamente NULLA. O lui, pian piano, si sentirà autorizzato a fare sempre meno.

10) TRASFORMATI In bagno sciogli i capelli, apri la giacca, slaccia il primo bottone della camicia e arrotola i jeans scoprendo le caviglie. Esci dal bagno e cammina verso di lui sicura, guardalo negli occhi e con un bel sorriso… Chiedi di essere riaccompagnata a casa. Esatto. Proprio ora. E si, anche se ti guarda come se gli fosse apparsa la Madonna del Sacramento. Anzi… Proprio perché ti sta guardando così. È il momento di defilarsi. E lasciarlo da solo. Sei stanca, hai lavorato molto e ora vuoi proprio andare a casa. Mentre lo ringrazi della serata non scordarti il colpo di grazia. Sfioragli un braccio, un tocco leggero. Che servirà da incoraggiamento. Lui andrà a casa e non farà altro che pensare ai tuoi capelli sciolti, alle tue caviglie e a quel tocco leggero che lui avrà colto come un delicato segnale di incoraggiamento e… Vorrà ripetere al più presto l’esperienza. Ed è proprio quello che vogliamo… Nel prossimo post vedremo come farci trovare preparate.

Al prossimo incantesimo…

11 Comments

  • anna ha detto:

    Iaia sul versante “fallo pagare” ci tengo a rimarcare quello che tu già hai espresso:non dovrebbe nemmeno esserci bisogno di ,come dire, dargli questo imput!Anzi,Amiche in ascolto:se uscite con un tizio,magari che vi piace,che è stato brilllante,divertente,piacevole…e a fine serata nell’ordine 1)tentenna perchè non sa se pagare lui o smezzare 2)paga ma facendo commenti sul prezzo 3)comincia a calcolare la metà esatta che ognuno deve sborsare…a mai più rivederci. Perchè se tentenna non è timido,è uno che non sa stare al mondo;se è tirchio e si lamenta è un uomo che poi sarà tirchio anche in altri aspetti della vita; se addirittura si mette a smezzare il conto…è uno che non è abbastanza estasiato dal fatto che voi abbiate accettato il suo invito!!tirchi?no grazie!! e non perchè siamo viziate e crediamo che ci sia tutto dovuto,ma perchè ci sono alcuni delicati e adorabili aspetti del rapporto di corteggiamento che sono immutati da secoli…e ci sarà un motivo no????

    • Iaia De Rose ha detto:

      Certo che c’è il motivo! E il motivo è che ci sono regole non scritte che, se rispettate, fanno felici uomini e donne. I rapporti vanno a rotoli proprio perché non le rispettiamo più!

  • Liz ha detto:

    Troppo bello questo post Iaia! Io non ho mai avuto un vero e proprio primo appuntamento con il mio fidanzato perché ci conosciamo fin da bambini e la nostra storia é un po’ l’evoluzione di un’amicizia.. però ricordo che il conto lo pagava lui anche quando eravamo ancora solo amici! 😉 Mi piace poi il consiglio di sciogliere i capelli sul finale.. dici che questa mossa può funzionare anche dopo 12 anni di fidanzamento e un matrimonio imminente? Un bacio!!!

  • Nicoletta Tarunti ha detto:

    strega iaia ha sempre ragione !!! adoro il tuo blog

  • Mirka Naldi ha detto:

    Come al solito non hai deluso le nostre aspettative 😛 beh, io non vedo l’ora di avere il prossimo primo appuntamento. L’unica cosa che non potrò fare è quella di legare i capelli dato che li ho corti 😀 credo che le storie d’amore che finiscono arrivano nel momento in cui siamo pronte e determinate a spaccare il mondo, e avere tutti ai nostri piedi 😉 un bacione streghetta!!!

  • La Gio ha detto:

    Anche io non vedo l’ora di mettere in pratica queste 10 regole Iaia!!! Anche se, secondo me, è difficile trovare un uomo che faccia tutto quello che dovrebbe fare….. In ogni caso la mia domanda è: come ci si dovrebbe comportare con un uomo che fa scegliere a te il posto dove andare o che ti dice “ci troviamo là”? Tenedendo presente che a noi fino a qualche attimo prima ci piaceva….

    • Iaia De Rose ha detto:

      Se ti dice “Ci vediamo la” declina l’invito semplicemente. Se ti dice “Scegli tu dove vuoi andare” puoi anche dirgli dove preferiresti andare, ma la serata dovrà comunque organizzarla lui in ogni dettaglio. Tu non devi muovere un dito.

  • Francesca ha detto:

    Io ho i capelli corti! Come faccio???? 😉

  • Giulia ha detto:

    Iaia cara, questo post è LA BIBBIA! Lo leggo spesso, e ho applicato tutti i consigli.. un successone. Almeno ti da modo di capire quando uno è serio e soprattutto di farsi rispettare.
    non smetterò mai di ringraziarti, cara.

    Però, una cosa… Quando ne scrivi altri? ahaha! specialmente sul corteggiamento ora ai tempi dei social, whatsapp, fb e soprattutto Instagram!
    Ma anche in generale sul corteggiamento.
    Abbiamo bisogno di altri post illuminanti come questo, fallo per noi :*
    buona serata e un abbraccio.
    Giulia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *