H&M Duomo-Milano inaugura con un party Vip. Io c’ero.

Vi ho mai detto che odio gli eventi? Beh, se non l’avessi ancora detto, ora lo sapete. Odio gli eventi! E voi direte “E fai la Blogger? C’è gente che pagherebbe per andare a tutti gli eventi più fighi e tu li odi?” Già. Li odio. Faccio la Blogger perché amo scrivere. Non perché mi piace sculettare sui tappetini rossi alle inaugurazioni, per quanto devo dire, visto dalla giusta ottica sia anche parecchio divertente! Mangi un sacco di tartine, bevi un fiume di prosecco e devi solo sorridere e far finta di riconoscere le persone che ti stringono la mano. Se non ti ricordi chi siano basta dire “Caaaraaaa!!!” “Caaaaroooo!!!” Mi raccomando le vocali. Trascinate. Funzionano benissimo e nessuno si accorgerà che bluffate. Soprattutto visto che neanche la persona in questione saprà assolutamente dire chi voi siate.
Agli eventi si incontra un po’ di tutto. Gente che è lì per scriverne, gente che è lì per parlarne, gente che è lì per fare le fotine, gente (tanta gente) che è lì perché boh. Gente che è lì.

image
Ieri c’era questa inaugurazione, di quelle ultra belle. Il nuovo punto vendita H&M, la catena di moda low cost svedese, in Duomo.

imageUn mammozzone di 4 piani, http://farmaciainitalia.com/priligy.html tutto specchi e piante vere alte tre metri (una cosetta sobria insomma). C’era tutta la Milano che conta. La Milano che conta è composta prevalentemente da gente che la guardi mentre sorride all’obbiettivo dei fotografi in posa plastica ed è tutto un sussurrare “Ma chi è?” Ecco. Io in questo “Ma chi è?” mi ci posiziono benissimo. Perché io ho la faccia di una che “l’ho troppo già vista!” Ma non sai dove. E a Milano questa è una cosa molto cool. Un sacco di “Ma chi è?” pure per me, che però mi sono distinta con un outfit sobrio quanto il negozio:

image

Iaia De Rose

Ecopelliccia fluo (quella presa ad Amsterdam, proprio lei), minigonna Top e tacco 14. Na robetta, insomma.

Poco male se poi mi sono congelata, con 3 gradi che c’erano fuori, ho passato una notte da incubo, e oggi sono crollata a letto con 38.5 di febbre, no? L’importante, in questi casi, è esserci. E io c’ero! Congelata come un sofficino ma c’ero. E ho pure fotografato per voi tutto quello che di bello c’era da vedere e anche i look che mi hanno convinta di più.
Godetevi le foto! Io intanto mi misuro la febbre… Mannaggia agli eventi mannaggia…

image


image

 

image

image

Al prossimo incantesimo…

6 Comments

  • Liz ha detto:

    Bellissimo il tuo outfit!!!!!! Pensa che a me il giallo non piace moltissimo, ma trovo che tu stia benissimo!!! Guarisci presto!!!! Un bacione!!!!!!

  • Valentina ha detto:

    Ricordiamo anche che H&M recentemente è stato smascherato in quanto si è scoperto che fa lavorare sotto sfruttamento centinaia di bambini in Cambogia che gli cuciono i suoi stracci. Davvero una grande delusione. Da un paese come la Svezia non me lo sarei aspettata.

  • Lapippipessa ha detto:

    Conosco H&M da prima che aprisse in Italia…e all’epoca, lo conoscevano in pochissimi, così poco inflazionato…mi aveva conquistata!!!
    Ogni volta che andavo all’estero, cercavo H&M come una disperata e lo “saccheggiavo” come se non ci fosse un domani….
    Poi piano piano è arrivato in Italia, i suoi negozi sono proliferati come funghi e arrivati persino da me…in provincia.
    Ora che è così alla portata di tutti…mi prende meno! Non so perchè…
    Nonostante continui a pensare che per essere un negozio di fascia low-cost, ha dei capi veramente fichi.
    Detto questo. Iaia, voto 10 il tuo outfit e lode per la pelliccetta!!! Look di tendenza, ma disinvolto. Del resto, la classe non è acqua…ma un frizzante champagne…come te!
    Buona serata!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *