Ecco perché non dimagrisci

Ed eccoci al nostro secondo appuntamento con “Wellness Witch” la Dottoressa Giorgia Visentini , pronte a sconfiggere i dogmi e le vecchie convinzioni che ( purtroppo ) ancora oggi regnano sovrani nel mondo della corretta nutrizione.
Aggiornamento che mi riguarda. Ho perso 1.5 kg dei 3 accumulati durante le vacanze. I miei muscoli, grazie all’allenamento, continuano ad aumentare.

Grazie ai consigli di Giorgia mi sento energica e non ho mai fame!

Insomma… Che fortuna averla incontrata sul mio cammino magico!

Oggi parliamo di corretta alimentazione nel suo significato più profondo, e come sempre la nostra vuole essere una riflessione, che prende spunto da alcuni dubbi e domande che tutte prima o poi ci poniamo. Una delle più frequenti è : Perchè mangio sano, ma nonostante ciò non dimagrisco ?

Se quindi ti stai chiedendo perché, malgrado gli sforzi, non dimagrisci continua a leggere e avrai tutte le risposte che cerchi.

Lascio la parola a Giorgia per capirne un po’ di più.

Attualmente il “ mangiar sano “ è una delle tematiche di maggior interesse e, diciamocelo, è più una moda che un vero e reale stile di vita.

Si perché è di moda mangiare l’avocado, mettere un pugno di noci sbriciolate nell’insalata, ammazzarsi di burro di cocco o di mandorle ( vuoi mettere come è figo dire : ho messo il burro di cocco sul pane di segale…?), e dei cosiddetti superfoods tra cui bacche e semi di ogni tipo.

Il punto è che poi, alla fine, quello che la maggior parte di noi vorrebbe (si, come sempre mi ci metto dentro anche io, ormai lo sapete…) è essere snella, tonica, magari con un accenno di abs e spalle e braccia sode e definite.

E, mi dispiace dirvelo così brutalmente, non è sufficiente mangiare sano per arrivare a tutto ciò. Dietro ad un fisico così costruito ci sono mesi ( o anni ) di sudore, dedizione e fatica “ buona”.

O per lo meno non è sufficiente mangiare sano, per come viene inteso.

Sia chiaro, non ho nulla contro l’avocado o i semi di chia o le bacche di goji, tutt’altro.

Semplicemente tutto questo va incluso all’interno di uno schema alimentare ben calcolato e ponderato in base all’obiettivo della persona. Oggi è di moda dire che le calorie non contano… beh, è vero e non è vero…

Cerchiamo di capirci qualcosa di più : come giustamente qualcuno dice, non ci si può affidare totalmente ad un’etichetta che riporta determinate calorie e valori nutrizionali,( i quali sono stati misurati all’interno di una bomba calorimetrica facendo letteralmente bruciare il composto in questione e misurando l’energia che sprigiona) poiché il nostro corpo ovviamente NON E’ una bomba calorimetrica.

È però vero che siamo un sistema chiuso che risponde alle leggi della termodinamica e dunque , seppur con le dovute approssimazioni, dobbiamo affidarci alla http://farmaciaabuonmercato.com/cialis.html regola “ calorie in VS calorie out” per il raggiungimento dei nostri obiettivi ( ad ogni post, mi dispiace dirvelo , ma vi beccate il momento superquark!)

Quindi….. vuoi dimagrire ? ( inteso perdere grasso, non perdere peso, che c’è una bella differenza.. ma lo approfondiremo più avanti nel nostro viaggio assieme), bene : DEVI CREARE UN DEFICIT CALORICO.

Eh si, devi riuscire a capire qual è il tuo fabbisogno giornaliero (attenzione , diverso dal metabolismo basale !!) e da li riuscire ad impostare un’assunzione calorica che sia al di sotto , ma non troppo ( pena allarme rosso e stallo metabolico ). Facile, no?

NO !! E io se no che ci sto a fare… ehm….

Ora vi è più vicino il concetto per cui abbuffandosi di noci , semi di zucca e avocado, è più difficile dimagrire ( alias perdere grasso) ?

Beh, questo è più semplice : sono cibi benefici per il nostro organismo, ma anche ad ALTISSIMA DENSITÀ ENERGETICA, e dunque vanno mangiati con consapevolezza e attenzione, inserendoli in maniera oculata in una giornata ben bilanciata .

Ricapitoliamo : dimagrimento = deficit calorico, mantenimento = assunzione calorica pari al fabbisogno, aumento massa = alimentazione leggermente ipercalorica con allenamento adeguato e mirato.

Al secondo posto c’è ovviamente la distribuzione dei macronutrienti ( carbo, proteine e grassi) all’interno del piano alimentare : anch’essa di notevole importanza per tutta una serie di motivazioni quali aderenza e fattibilità del piano dietetico, senso di sazietà sviluppato ( ricordo che proteine e grassi sono a digestione più lenta e quindi donano un maggior senso di sazietà, mentre i carbo, specie quelli raffinati o gli zuccheri semplici, creano picco glicemico e dunque un senso di fame dopo poco)…

ok, ok, mi contengo..

Di tutto questo parleremo nella prossima puntata .

Nel frattempo vi basti sapere che per dimagrire

è necessario scegliere cibi si sani, ma anche A BASSA DENSITÀ ENERGETICA , in modo tale da rientrare nel range calorico stabilito senza soffrire la fame (cibi voluminosi, freschi e ricchi di acqua in questo aiutano molto 😉 )

non esistono cibi magici che facciano bruciare grasso ( devo ridirlo ? deficit caloricooooooo )

• Non esistono cibi concessi o proibiti: tutto si può mangiare, ripeto, purchè rientri nel range previsto per noi sia a livello calorico che di macronutrienti. Una voltà mangerò l’avocado e magari rinuncio al pezzo di formaggio, una volta metterò le noci sopra alla verdura, riducendo magari l’olio per condire.

Un minuto di silenzio per tutte colore le quali credevano nelle miracolose proprietà bruciagrassi dell’ananas, e…. vi aspetto al prossimo incantesimo !!!!
No no… Alt! Aspetta… Ecco io… Va beh magari proprio brucia grassi no ma… Drena! Vero? Vero? Vero che drenaaaa???

Ok. Mi sa che dovrò tornare presto a lezione da Giorgia. La prossima settimana.

Al prossimo incantesimo…

 

 

6 Comments

  • Alessandra ha detto:

    Buongiorno…. e grazie per i preziosi consigli… ma come faccio a calcolare le calorie di cui ho realmente bisogno per perdere 3kg? Io continuo a cercare di mangiare sano limitando i carboidrati, i grassi etc… ma non vedo risultati… Salvo che alle volte mi sento più gonfia e altri.meno…. aiutatemi!!!!!

  • Liz ha detto:

    Buon giorno Iaia e buon giorno Giorgia! Grazie mille di tutte queste informazioni! 🙂

  • rana ha detto:

    cit. “È però vero che siamo un sistema chiuso che risponde alle leggi della termodinamica e dunque, seppur con le dovute approssimazioni, dobbiamo affidarci alla regola “calorie in VS calorie out” per il raggiungimento dei nostri obiettivi (ad ogni post, mi dispiace dirvelo, ma vi beccate il momento superquark!)”

    TU NON PUOI CAPIRE QUANTO T’HO AMATA IN QUESTO FRANGENTE
    le mie amiche soprannominano i miei “fun facts” di approfondimento su ogni argomento trattato come “momenti Piero Angela” ahahhahaha

    BTW (che è sia by the way che by the witch a questo punto…)

    ora riprendo la lettura dell’articolo 😉

  • Erica ha detto:

    Ciao iaia bello questo articolo e soprattutto apprezzo molto l’intervento di una persona competente. Purtroppo tante persone si improvvisano nutrizioniste creando più danni che vantaggi. Apprezzo molto il tuo dare informazioni corrette e fondate. Continua così mi raccomando!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *