Chic #friday13th a Milano

Eh sì. È Venerdì 13! Sapete perché si dice che il 13 porti sfortuna? In realtà questa credenza è tipica della cultura cattolica. All’ultima cena, infatti, a tavola erano seduti proprio in 13. Da allora si crede che questo numero porti mala sorte.

Sarà che io sono una strega e le superstizioni, per me, sono solo simbolo di ignoranza. Sarà che il 17 (altro numero creduto sfortunato) è invece, con il 7, il mio numero del cuore. Sarà che adoro i gatti neri e le civette… Insomma… Io di Venerdì 13 a Milano me la giro e me la godo!

 

Iaia De Rose

Ragazze a Milano fa ancora davvero caldo! Sembra Primavera. Ma una Primavera speciale, con i colori caldi e esplosivi tipici di Novembre.

Amo la mia città. Milano che mi ha adottata, coccolata e cullata. Che mi ha asciugato le lacrime e fatta ridere a crepapelle. Milano con le strade grigie che svoltato l’angolo diventano parchi lussureggianti e maestosi.

 

Iaia De Rose

Milano con i suoi bar aperti di notte, con gli anziani che fumano sulle panchine e i giocolieri ai semafori.

Milano e la moda, con le sue donne. Che non saranno le più simpatiche e forse neanche le più belle, ma le più eleganti, potete giurarci, sono tutte qui.

 

Iaia De Rose

Milano e le storie d’amore , Milano che è baci e morsi e fughe.

Milano e gli amici http://www.9010.it/viagra.html veri, che sono sempre tutti qui a tutte le ore, di giorno e di notte.

Milano che corre, Milano che non dorme mai.

 

Iaia De Rose

Milano che mi spaventava, ma quella stessa Milano non mi ha fatta mai sentire sola anche quando ero sola davvero.

Perché a Milano ti affacci al balcone e c’è sempre qualche vita da spiare, qualche storia da raccontare, qualche personaggio da scrivere. Prima di tutto, il tuo.

 

Iaia De Rose

 

Io avevo da scrivere il personaggio di questa tipa svampita e sentimentale, ammaccata ma forte. Una che cade e si rialza. Una che, possibilmente, si realizzasse nel lavoro, fosse indipendente e piena di sogni e splendesse di una luce tutta sua!

È ancora un “working in progress” ma, per il momento, posso dirmi soddisfatta! 😉

E in tutto questo Milano non ha fatto da sfondo. Milano è un personaggio della storia. Viva e sensuale. Pazza e vivace come solo lei sa essere.
Milano che mi ha presa e innamorata. Sì. Proprio innamorata. E sembra un amore destinato a durare…

 

Iaia De Rose

 

Iaia De Rose

 

Iaia De Rose

 

Iaia’s Outfit: Sweter by Zara, Skirt by Zara, Socks by Calzedonia, Shoes by Lola Crutz, Bag Hermes Birkin

 

Al prossimo incantesimo…

14 Comments

  • Patri ha detto:

    Ciao Iaia innanzi tutto in bocca al lupo per la tua vita amorosa e per i tuoi proggetti di lavoro e non ..che vedono come sfondo Milano ..che conosco ed è proprio coì come la descrivi ..! poi volevo farti i complimenti per le foto stupende ! ed infine ti chiedo un consiglio di moda , vorrei acquistare una gonna simile a quella che indossi le scarpe con T-bar le ho già ma con il calzino io direi di no sia per la mia età che per l’ altezza …con che collant la indosso ? Le mie scarpe sono color canna di fucile grazie bacio Patri

    • Iaia De Rose ha detto:

      Argh!!! Senza calze! Con i collant io proprio non ce la vedo, con le T-Bar. Ecco, magari con i bikers. Ma altrimenti direi senza calze.

  • Patri ha detto:

    Grazie cara forse per me è un po dificile da portare questa gonna ..vedrò ?!?

  • Alessandra ha detto:

    Ciao Iaia…. Si Milano è’ meravigliosa e ti consiglio appena hai un paio di ore di andare a farti un giro a Monza! Ho abitato li’ per diversi anni e devo dire che è una piccola Milano!!! Io vengo da Torino, penso di averti già detto che mi sono trasferita in Liguria per amore ma la grande città mi manca da morire… Si sì qui c’è il mare… bello… bellissimo… Ma non c’è paragone con l’allure che si respira in queste grandi città … Torino, Monza, Milano etc.. Quando mi sentivo un po’ giù mi bastava cambiarmi, darmi un tono e anche uscire per prendere un semplice caffè er tutta un’altra storia! Qui alle volte mi guardano come un’aliena! Forse oggi sono più nostalgica del solito e vedo tutto più nero… Meno male che c’è TBWP… Mi fai respirare un po’ di vita… Di mondanità… Si cose semplici ma belle… Come te! Stupende le foto… Le locations… Gli outfit…. Ma…,VOGLIAMO PARLARE DELLA TUA BORSA?!!!!!!!! STUPENDAMENTE MERAVIGLIOSA…. Mi ripeto… COME TE! Buon week end Iaia a te e a tutte le soce streghette che hanno avuto la pazienza di leggere questa mia paranoia… Baci

    • Iaia De Rose ha detto:

      Ehhhh! La mia bambina! Ho una passione per le borse, non so se s’è capito! Riguardo il tuo sfogo… Ti capisco benissimo. Sono nata ad Imperia. Torno a trovare i miei genitori spesso ma dopo 48 ore mi sembra di impazzire. Adoro la mia Milano. Ti abbraccio.

  • Patri ha detto:

    La gonna non l’ho ancora presa ma mi piace nera le scarpe già prese con T-bar grigio scuro canna di fucile altissime e bellissime , il calzino anch’io comprato da calzedonia ma da mettere con i pantaloni con la gonna non posso sono alta solo 1.63 e ho 47 anni a proposito di numeri anche io amo il numero 7 e da sempre il mio numero e poi sono nata giorno 13 e il mio onomastico è il 17 , e adoro questi numeri …mi sa che sono numeri da strega ….

    • Iaia De Rose ha detto:

      Ok. Intanto dimmi dove hai preso le scarpe che le cerco pure io! Ahahahah! Allora che ne pensi di una calza coprente a contrasto? Per esempio raisin (che sarebbe un bordeaux scuro scuro) magari con un maglioncino nero e rossetto bordeaux come le calze? Semplicemente perfetta!

  • manuela ha detto:

    ciao iaia sempre bellissima! favolosa la borsa <3
    anche a me piace molto milano la trovo straordinaria
    io sono di torino ma devo dire milano mi affascina parecchio
    mi piacerebbe viverci!
    buon we un abbraccio!!

  • Liz ha detto:

    Ciao Iaia!!! Bellissimo il tuo outfit, come sempre!!! Anche io amo il 7 e il 17!!! E mi sono talmente appassionata ai tuoi calzini glitterati che ne ho fatto una scorta che mi basterà per i prossimi 10 anni e, complice il caldo, porto solo gonne e pantaloni culotte! Un bacione!!!!!!

  • Rebecca ha detto:

    Ciao Iaia cara! Sei deliziosa. Mi piace leggerti e ancor di più ascoltarti.
    Ho apprezzato particolarmente il tuo post su “Cicciabomba” … mi dà noia anche solo scriverlo questo sgradevolissimo epiteto…quanto avrei voluto essere lì , a quel tempo, per difenderti da tutti!!! Detto questo…non commento il post fashion ma ne approfitto per farti un unico appunto…non è cultura cattolica la superstizione del 13 (numero che peraltro è legato alla Madonna di Fatima). Un vero cristiano cattolico non è superstizioso.
    😉 un abbraccio,
    Rebecca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *