Ask Iaia: le liti con mio marito, la mia forma fisica e cosa penso delle Haters.

Lo so ragazze. Sono in ritardo. Anzi in ritardissimo.

Questo post sarebbe dovuto uscire giorni fa. E invece non ce l’ho fatta. Perché ho troppe cose da fare e troppo poco tempo per farle. Perdonatemi pensando che in tutte le cose che faccio in questo periodo ci siete anche voi e che presto scoprirete di cosa parlo.

Ed ora veniamo a noi.

Ecco le domande più carine, spiritose e cattive che mi avete inviato.

Le risposte saranno altrettanto carine, spiritose e… Cattiveeeee! Siete pronte? Via!

1) Ciao Iaia. Parli mai da sola? Sabrina. 

Mia cara Sabrina, ti consiglio di cuore di leggere QUESTO POST, uno dei primi che ho scritto, nel quale tento di spiegare cosa significhi essere bionda. Cosa significhi essere completamente scollegata dalla realtà, svampita, sopra le righe come solo una bionda sa essere. Tu mi chiedi se mi capita di parlare da sola. Ma, tesoro, io non mi limito assolutamente a chiacchierare tra me e me! Io faccio veri e propri discorsi ad alta voce, guardandomi allo specchio e con tanto di gestualità esagerate e pittoresche. Mi racconto favole, mi sprono, mi rimprovero… Insomma. Un’immagine decisamente surreale ma che mi rappresenta in pieno.

2) Ciao Iaia… Tu è tuo marito siete bellissimi. Litigate? E per quali motivi? Ma soprattutto come fate pace? Come lo perdoni quando ti ferisce? Silvia.

Ciao Silvia. Io e mio marito litighiamo, come tutte le coppie, e forse anche di più. Siamo entrambi molto passionali e ci arrabbiamo moltissimo se veniamo toccati nei nostri punti più deboli.

Un attimo prima io rimprovero lui di essere poco organizzato, lui dice che sono una rompiballe. Un attimo dopo lui si arrabbia perché sono disordinata (è vero. Lo sono moltissimo), io rispondo dicendo che lui fa troppo il maestrino.

Se sei in coppia probabilmente ti riconosci in questa routine. È normale no? Sai che noia non discutere mai? Sappiamo che è normale e facciamo pace praticamente subito. Con una carezza, un abbraccio, un bacio.

Vuoi sapere come lo perdono? Penso a quando mi sono innamorata di lui. Penso alle caratteristiche che mi hanno fatta innamorare. Dentro quelle caratteristiche c’erano già scritti tutti i suoi difetti. Mi sono innamorata anche di loro.

Penso che quando ami, ami tutto. Prendi tutto il pacchetto. E se accetti pregi e difetti non smetterai mai di amare ogni giorno di più.

3) Tolto il fatto che mi sei proprio antipatica ultimamente ti sei anche rifatta il seno. In tv si vede tantissimo, o vuoi negarlo? Enrica. 

Ehm. Sul fatto che ti stia antipatica sento di poterti tranquillizzare dicendoti che me ne farò una ragione senza che questo comporti significativi scompensi al mio sistema nervoso. Per quanto riguarda le mie tette… Normalmente non porto il reggiseno. Perché le mie tette sono grandi, tonde e sode. Eh, che ti devo dire, c’è chi ha di queste fortune.vUltimamente però ho acquistato IL REGGISENO. Quello proprio perfetto. Risultato… Tette raddoppiate!

Magari nei prossimi giorni dedico un post alla questione. Per le mie lettrici affezionate. Tanto lo so che poi lo spierai anche tu. O no?

4) Ciao Iaia. Quando indossi una maglia infili prima la testa o le braccia? Catia.

Testa. Anche perché tra cervello incredibile ne superdotato e extension, capirai, la mia testa è parecchio ingombrante. Se passa lei passa anche tutto il resto. Eheheh!

5) Iaia ci hai parlato della tua storia d’amore. Ma mai della proposta di matrimonio. Ce la racconti? Giulia

Hai ragione Giulia. Non ve ne ho mai parlato. Che ne dici se a questo racconto super romantico dedichiamo un post intero nei prossimi giorni?

6) Io non ti sopporto proprio. E sai perché? Perché sei falsa! Perché la gente ti insulta su Internet e tu rispondi sempre con quel sorrisetto del c…o. È evidente che fingi! Ma non è meglio un bel vaff….lo? Almeno saresti vera. Francesca.

Beh, intanto complimentissimi per questa eleganza discreta che ti caratterizza. Quando sento ragazze parlare come te mi chiedo come possa qualche uomo avere ancora il desiderio di avvicinarvi per fare l’amore e non per andare insieme a scaricare cassette al mercato rionale. Ma veniamo a noi…

Dunque, vedi, io sta questione della falsità proprio non la capisco. Cosa c’è di più sincero del mio sorrisetto che sta serenamente dicendo a te e a tutte le altre acutissime haters che mi ritrovo che di voi non me ne frega una sacrosanta mazza? Sorrido perché non siete in grado di spostare di una virgola il mio stato d’animo generalmente gioviale. Sorrido perché non sono queste, per me, le cose importanti. Sorrido perché sono abituata da sempre ad essere giudicata ed ho imparato a scindere critiche costruttive dagli inutili attacchi gratuiti. Vuoi sapere perché non vi mando a cacare? Perché io nei vaff…lo ci metto molta energia. I miei, appunto, sono vaff….olo veri, meritati, e voi semplicemente non li meritate. Non spreco la mia energia per un branco di debosciate. Se vi incontrassi per strada, probabilmente, farei la stessa cosa. Sorriderei. O più probabilmente non mi accorgerei neanche che esistete. Vi guarderei di sbieco, scuoterei le mie bellissime extension e passerei oltre con una falcata micidiale su tacco 12.

Sono fatta così. Fatevene una ragione.

7) Ciao Iaia. Ti seguo sempre. In tv, sul Blog e sui Social Network. Ma come fai ad essere sempre così perfetta? Gloria.

Ok Gloria. Vuoi la verità? Quello che vedi in tv e sui Social, nei video, nelle foto, semplicemente non è reale. C’è il make up, c’è Photoshop e poi c’è una selezione automatica nel mio telefonino che mi fotografa solo in versione figa e mai quando sembro una scappata di casa. Cosa che, nella vita reale, accade ogni giorno. Quando corro per lavoro, vado a fare la spesa, sudo litri di sudore coi 41 gradi attuali a Milano e i miei capelli sembrano un cespuglio di alga Kombu.

Ecco, in quei csai, semplicemente il mio telefono va in modalità “salva reputazione da gnocca” e si rifiuta di fotografarmi.

8) Ciao Iaia. Invidio molto la tua forma fisica. Sei magra e tonica, ma formosa. Come fai? Iris.

Ciao Iris. Come già detto tante volte il mio corpo non è totalmente un dono di natura, ci lavoro molto. Mi alimento in modo sano e attento da sempre. Mi alleno tre volte a settimana con costanza e mi curo molto. Insomma. Determinazione, costanza e qualche sacrificio. Senza ossessione, mi raccomando!

9) Ciao Iaia. Qual’e stato il viaggio più bello che hai fatto? Elisabetta.

Quello che devo ancora fare.

10) Ciao Iaia. Ho letto il post sulle Fashion Blogger e la magrezza. Hai dichiarato di aver avuto un rapporto conflittuale con il cibo. Ci dici di più? Come ne sei uscita? Miriam.

Ciao Miriam. Il post in questione ha scatenato moltissime domande, polemiche, invettive e richieste di aiuto. Sì, ho avuto un rapporto conflittuale con il cibo. L’ho dichiarato più volte. Ho mangiato molto o digiunato a seconda degli stati d’animo.  Poi un giorno ho imparato ad amarmi. E sono dimagrita 15 kg. Incredibile eh?

Ve ne parlerò presto. In un post dedicato. Vi va?

Al prossimo incantesimo…

 

4 Comments

  • Laura ha detto:

    Ciao Iaia,
    devo dire che sei una scoperta!
    Vedendoti in tv mi sei sempre stata simpatica…ma qui ho scoperto che sei molto di più!
    Sei ironica, spiritosa e dici quello che pensi…ce ne vorrebbero di più di Donne così!
    Ora non perdo un post o una risposta su FB! e mi sbellico per le acutissime haters!!

    • Iaia De Rose ha detto:

      In effetti ho della Heters spassosissime! Mi fanno ammazzare dalle risate! Sono felice di averti tra le mie lettrici e spero di ritrovarti presto! Un bacione.

  • Liz ha detto:

    Iaia, che dire? Che sei fantastica! Ironica, spiritosa e sincera: non credo che molte altre donne dello spettacolo sarebbero disposte ad ammettere che le immagini perfette che noi vediamo in TV e in foto sono spesso “ritoccate” con photoshop ecc! Grande Iaia, hai sempre una marcia in più!

  • Alessia ha detto:

    Ciao Iaia, è la prima volta che scrivo…ti trovo molto simpatica, ironica e autoironica (caratteristica che non è facile riscontrare in una bella donna) e anche intelligente. Leggere i tuoi post mi dà sempre la sensazione di chiacchierare con una vecchia amica, anche se non ci conosciamo…anche questa definizione di strega che ti attribuisci mi piace e mi rispecchia.
    Per quanto riguarda le haters, la tua è la reazione più giusta.. in effetti quanto valore possono avere le critiche sterili di persone che perdono tempo a leggere qualcosa che poi disprezzano? Evidentemente non danno abbastanza valore al proprio tempo per perderne così tanto in questo modo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *